Benefici della crusca.

La crusca è stata considerata per anni un prodotto di scarto. Ne esistono diversi tipi, oggi apprezzati per le proprietà benefiche a carico di colon e intestino. Scopriamola meglio.

La crusca è un involucro fibroso che riveste i semi dei cereali. È separata dalla farina tramite il processo di raffinazione, destinata principalmente a cibare il bestiame.

Dagli Settanta, invece, la crusca è stata rivalutata per la sua ricchezza di fibra alimentare e per la capacità di quest’ultima di prevenire alcuni dei disturbi più comuni nella società occidentale contemporanea, per esempio stitichezzacolon irritabile e altre patologie dell’apparato gastrointestinale.

Proprietà e benefici della crusca.

La crusca ha diverse proprietà, che spesso differiscono in base al tipo di crusca. La crusca di frumento, per esempio, che è la più ricca di fibre insolubili, è quella maggiormente indicata in caso di stitichezza.

In genere, comunque, la crusca agevola il transito intestinale e stimola la motilità del colon; aumenta il volume e la morbidezza delle feci, favorendo l’evacuazione.

È utile per combattere sovrappeso e obesità, e in tutti quei casi in cui si voglia contrastare l’iperalimentazione.

Gonfiandosi a livello gastrico, ha un elevatissimo indice di sazietà; è inoltre piuttosto povera di calorie. 

Aiuta a ridurre l’assorbimento di grassi e zuccheri ed è dunque una valida alleata anche in caso di trigliceridi o colesterolo alto, come nei soggetti con intolleranza al glucosio o diabete.
La crusca va assunta sempre contestualmente a liquidi.

È preferibile scegliere crusca proveniente da agricoltura biologica, per evitare di ingerire gli agenti chimici di sintesi presenti sui cereali e che in genere sono asportati con il processo di raffinazione.

La quantità di crusca da assumere dipende dalla persona; l’uso prolungato e indiscriminato non è consigliabile, in quanto, se si esagera, la crusca può essere all’origine di disturbi quali meteorismo e flatulenza.

La crusca può essere dunque utile, ma senza mai dimenticare di assumere quotidianamente il giusto quantitativo di frutta e verdura.

Calorie e valori nutrizionali della crusca.

100 g di crusca contengono 206 kcal.

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto abbiamo:

  • Acqua 8,2 g.

  • Protidi 14,1 g.

  • Lipidi 5,5 g.

  • Colesterolo 0 g.

  • Glucidi 26,6 g.

  • Ferro 12 g.

  • Magnesio 550 mg.

  • Tiamina 0,89 mg.

  • Niacina 29,6 mg.

  • Tocoferolo 1,6 mg.

Condividi Post:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 All rights reserved​

BEAUTY MELY

Made with ❤ with Elementor​